PIRATEBOX PER ANDROID


PirateBox_App .png

Jochen Ruehl ha creato un'app che può trasformare il nostro smartphone o il nostro tablet Android in una Piratebox, si può scaricare da GooglePlay:
https://play.google.com/store/apps/details?id=de.fun2code.android.piratebox
oppure si può scaricare il file .apk: PirateBox_0.5.7_beta.apk (1.2 Mb).
L'app funziona su dispositivi che abbiano almeno la versione 2.3 di Android.


Prima di installare l'app è necessario fare il rooting sul proprio dispositivo Android, cioè diventare l'utente "root" (l'admin) come nei sistemi operativi Linux, la procedura può essere differente a seconda dei dispositivi, per orientarsi sul rooting di Android si può dare un'occhiata alla pagina di Wikipedia in inglese:
https://en.wikipedia.org/wiki/Rooting_%28Android_OS%29
Volendo c'è anche in turco, ebraico e bahasa, ma non in italiano :(
Per una informazione più dettagliata in italiano si può cominciare da questa pagina e poi proseguire con qualche ricerca su Google.


Il sito di Jochen Ruehl Fun2code presenta diversi materiali di supporto in inglese, tra questi inserisco qui sotto il tutorial "PirateBox for Android. Modding" che contiene utili indicazioni sulla configurazione della app.


Selezione_042.png


Sul forum ufficiale della Piratebox le discussioni sulla versione per Android si trovano qui:
http://forum.piratebox.cc/list.php?15
Il codice sorgente si trova invece su **GitHub**

COME FUNZIONA

1) Prima di tutto ho fatto il rooting sul mio smartphone (un dispositivo cinese no logo), dopo qualche prova ho utilizzato l'app Framaroot che permette l'installazione anche di un SuperUser. Per chi fosse interessato può scaricarla da qui:
2) Ho scaricato l'app da Google Play e l'ho installata, quando ho provato a lanciarla mi è comparsa la schermata qui sotto: il mio dispositivo non era supportato :(

Screenshot_piratebox.png

3) Ho scritto allora a Jochen, l'autore, chiedendo se ci fosse un modo per risolvere il problema. La risposta è arrivata prontamente: occorreva installare da Google Play l'app BusyBox Free
4) Installata anche questa app, la Piratebox è finalmente partita, ecco come si presenta sul cellulare: basta cliccare su "ON" per lanciare la PirateBox

Screenshot_2015-09-05-22-12-02.pngScreenshot_2015-08-10-22-06-17.png

5) Non ci rimane che configurare alcuni settaggi della app: nel mio caso clicco sul pulsante sinistro sotto lo schermo dello smarthphone (la posizione potrebbe variare a seconda del dispositivo), per far comparire il pulsante "SETTINGS", cliccandoci sopra comparirà un elenco piuttosto lungo di voci, di fianco ad alcune di queste dovremo aggiungere il segno di spunta, qui sotto le scelte che ho fatto io seguendo il tutorial sul "modding".

Screenshot_2015-09-05-22-33-06.pngScreenshot_2015-09-05-22-35-48.png





Particolarmente importante è il settaggio "Content to SD" che si trova nella sezione "DEVELOPER OPTIONS": permette di spostare tutto il contenuto dell'app all'interno di una cartella "Piratebox" che si troverà nella nostra SD. In quella cartella potremo aggiungere i nostri contenuti e modificare i file xhtml dell'interfaccia.

content to SD.png

Ecco come apparirà il contenuto della cartella "Piratebox" e quello della cartella "HTML" contenente i file dell'interfaccia in formato xhtml:

Screenshot_2015-09-05-22-37-26.pngScreenshot_2015-09-05-22-38-06.png

La cartella "i18n" contiene i file di lingua dell'interfaccia,

6) Per finire, con un computer, un tablet o un altro smartphone vado a cercare nelle impostazioni WIFI la rete PirateBox - Share Freely, mi connetto, apro un browser ed ecco cosa vedrò: un'interfaccia molto simile a quella della PirateBox che gira su OpenWrt.

Screenshot_2015-09-05-23-26-07.png